Le nostre Penne
 Scrittori, giornalisti e collaboratori ad aver scritto per i nostri Aggiornamenti

Giorgio Moscatelli

Giorgio Moscatelli è il Responsabile degli Aggiornamenti della nostra Associazione. Giornalista professionista iscritto alla Federazione Nazionale Stampa Italiana dal 1987. Dal 1968, anno di assunzione nel settore cinematografico della Rai, in qualità di assistente operatore, è stato inserito in diverse troupe che hanno realizzato serie Tv con la regia di noti autori del cinema e della televisione tra cui: Alessandro Blasetti, Eduardo De Filippo, Nanny Loi e Franco Zeffirelli. Nel 1978 è passato prima al Tg2 e poi al Tg3 come giornalista realizzando molti servizi in diverse zone di guerra: dalla Cambogia alla Somalia, dalla Prima Guerra del Golfo a Sarajevo e in altri innumerevoli conflitti.

Ha ricevuto la nomina a inviato speciale nel 1992, a Palermo, dove ero stato inviato per la strage di Capaci, dove trovò la morte il giudice Giovanni Falcone e la Moglie Francesca Morvillo, insieme ai tre uomini della sua scorta. Negli ultimi anni della sua vita professionale è approdato a Televideo dove, sei anni dopo l'arrivo, è stato nominato Caposervizio della redazione di Cronache e Cultura.

Dopo la pensione, avvenuta nel 2008, ha insegnato giornalismo in alcuni licei del Nord-Est romano con contratti di collaborazione “Scuola lavoro”. Nel 2015 Ha ricevuto la qualifica di Tutor per la conoscenza del Patrimonio Storico, Culturale e ambientale del Lazio dal MIUR, per aver realizzato alcuni documentari utilizzati nelle scuole. Ha insegnato Fotografia, Cinematografia e giornalismo per le Università Popolari di Monterotondo e Ariccia, in provincia di Roma.

Dal 2015 al 2018 ha Diretto gli Annali dell’Associazione Nomentana di Storia e Archeologia. Dal 2016 gli è stata assegnata la regia del Concorso Lirico Internazionale Jole De Maria che ha diretto fino all’ultima edizione del 2019. Nello stesso anno ha realizzato, come regista, la messa in scena della rievocazione storica dell’Incontro tra Carlo Magno e papa Leone III, a Mentana, sempre in provincia di Roma.

Attualmente è il Direttore de I quaderni di Arcipelago dell’Associazione Culturale Arcipelago, di cui è Vice Presidente. Nel 2020 ha terminato la stesura del libro Santità faccia finta di pregare: un racconto sulla sua vita da Inviato di guerra. Il libro è stato dato alle stampe in questo periodo.


Eleonora Vicario

Eleonora Vicario è la Delegata per gli Aggiornamenti della nostra Associazione. Medico Chirurgo; specializzazione in Psichiatria; legittimazione alla pratica della Psicoterapia; corso di base di ipnosi presso la Scuola Italiana di Ipnosi e Psicoterapia Ericksoniana.

Iscritta alla S.I.A.E. in qualità di Autore; Presidente dell’Associazione culturale Arcipelago che raccoglie fondi a sostegno della Ricerca sul cancro; Direttore organizzativo (e sax contralto) dell’orchestra jazz Numinoso Ensemble (attiva dal 2001), del Concorso lirico internazionale Jole De Maria (arrivato alla settima edizione), e della pubblicazione cartacea annuale I Quaderni di Arcipelago di cui è Direttore Responsabile Giorgio Moscatelli. Ha curato la voce di wikipedia su Jole de Maria.

Ha pubblicato alcuni articoli scientifici in riviste internazionali e i seguenti lavori: Clodomiro Bonfigli - Frenastenici alla conquista della dignità, Ottobre 2014; Oltre la quinta, Agosto 2013 insieme a Salvatore G. Vicario; Da un’ipotesi a una tesi, Gennaio 2011. Ha curato per la Ricerca sul cancro la pubblicazione di otto libri di Autori diversi; ha collaborato alla rivista annuale "Quaderno Mamertino" e alla rivista mensile Mezzaluna. Ha prodotto il CD “Il manto di Arlecchino” dell’orchestra jazz Numinoso Ensemble nel 2003 (Autore e arrangiatore di quattro brani e sax contralto) e il CD "Recém-casados/Just married" del Numinoso Petit Ensemble nel 2012.

Consigliere Nazionale uscente dell’Unione Monarchica Italiana nel Congresso del Novembre 2019

e-mail: eleonora.vicario@virgilio.it 

Paolo Albi

Stefania Elena Carnemolla

Laureata in Lingue e Letterature Straniere a Pisa, borsista e scholar di fondazioni e istituzioni portoghesi e svizzere, giornalista pubblicista, ha pubblicato su diverse testate e quattro libri, di cui due collettivi, fra cui una raccolta di studi sullo scrittore Joseph Conrad uscita negli Stati Uniti con Salem Press, cui ha contribuito con un saggio su Conrad e il naufragio del Titanic. È, con altri, autrice del libro Ai tempi del virus. Cento firme tra sentimenti e realtà (Edizioni All Around) ideato e pubblicato nella primavera del 2020 per raccontare l’esperienza della quarantena dovuta all’emergenza sanitaria da Covid-19. Tra gli altri suo libri Ibn Hamdis, Il Canzoniere nella traduzione di Celestino Schiaparelli (Sellerio, Palermo, 1998) e Fonti italiane dei secoli XV-XVII sull’espansione portoghese (Pisa, ETS, 2000). Nel 2010 ha vinto per la sezione carta stampata il premio giornalistico Raccontare la Biodiversità. Nel 2014 con la ONT, canale televisivo bielorusso, ha realizzato un film-documentario sui prigionieri di guerra italiani in Bielorussia.

Gaspare Battistuzzo Cremonini

Michele D'Ambrosio

Nato nella capitale elvetica il 25 agosto 1993 da genitori italiani, dal 1995 vive nel nord Italia, in provincia di Varese, sulle sponde del lago Maggiore. Grande appassionato di letteratura e storia, dopo il diploma da perito elettrotecnico frequenta la facoltà di lettere moderne presso l’Università degli Studi di Pavia. Negli anni di studio scrive svariate poesie e racconti arrivando, nel 2014, a pubblicarne alcune nella raccolta IMPRONTE, Pagine Editore. La passione per il canto lo spinge, nel 2015, a diventare parte del Coro Città di Luino, del quale è Vicepresidente, e del Coro Monte Penegra.


Pietro Fontana

Studente di Scienze Internazionali e Diplomatiche presso la Scuola Diplomatica di Gorizia, Università degli Studi di Trieste, è anche Segretario dell'Associazione Culturale "Ricerche e Memorie Storiche", con la quale collabora per la promozione e la valorizzazione del patrimonio storico del Paese e particolarmente della Sardegna, dov'è nato.

Giovanna Giolitti

Carlo Giovanni Sangiorgi

Laureato in Scienze dei Beni Culturali e Ambientali ed in Quaternario, Preistoria e Archeologia con il massimo dei voti presso l’Università degli Studi di Ferrara. Ha partecipato a numerose campagne di scavo archeologiche presso i siti di Kildavnet Castel (Achill Island, Repubblica di Irlanda), Casera Staulanza (Val di Zoldo, Belluno) e Grotta del Rio Secco (Clauzetto, loc. Pradis di Sotto - Pordenone). Ha collaborato con professori universitari e ricercatori dell’Università di Ferrara nella redazione di articoli e ricerche scientifiche pubblicate e proposte a congressi nazionali ed europei. Attualmente è Capo officina presso un’azienda metalmeccanica del ferrarese.


Mattia Scavuzzo

Profumiere compositore, studioso esperto nella ricostruzione storico-filologica della cosmesi del XVIII Secolo, inizia la sua carriera nel mondo dell’alta cosmesi fin dal termine degli studi liceali, inserendosi come portavoce della collezione Privé di Giorgio Armani.
L’analisi e lo studio costante di manuali e formulari del XVIII Secolo vengono messe in pratica durante la composizione di essenze destinate a fini didattici e ricostruzioni museali, adottando tecniche di estrazione di materie olfattive desuete, nel proporre testimonianze di un’arte che affonda le proprie origini nella trasformazione della materia prima.  Dalla fragranza indossata dalla Sovrana Maria Antonietta alla ricostruzione di un’essenza in voga durante gli anni di Maria Carolina di Borbone (proposta e presentata alla Reggia di Caserta), le composizioni di Scavuzzo vengono illustrate a Firenze per fini didattici anche nel Museo di Casa Martelli (facente parte del gruppo dei musei del Bargello), in una serie di eventi inseriti nel calendario Pitti Uomo 2019.
Studio e ricostruzione filologica sono in costante aggiornamento, al fine di proporre a committenti privati di alto prestigio vere testimonianze olfattive anche a fini commerciali.
Recentemente si é occupato della formulazione di una collezione olfattiva della Maison Chocolaterie “Guerin-Boutron”, casa fornitrice della Corte di Versailles fin dal XVIII Secolo.

Rossella Pace

Ph.D in Storia dell’Europa presso la Sapienza - Università di Roma. E’ segretario generale dell’Istituto Storico per il Pensiero Liberale Internazionale. Per il 2020 è borsista presso la Fondazione Sapienza di Roma. Si è occupata di storia del liberalismo, di Resistenza, di storia sociale e relazioni diplomatiche. È autrice dei volumi Una vita tranquilla. La Resistenza liberale nelle memorie di Cristina Casana (Rubbettino, 2018), Partigiane liberali. Organizzazione, cultura, guerra e azione civile e di vari saggi e articoli su riviste specializzate. Ha curato i volumi Diplomazia Multilaterale e Interesse Nazionale: dal Congresso di Vienna ad Helsinki (Rubbettino, 2016), La fatalità della guerra e la volontà di vincerla. Classe dirigente liberale, Istituzioni e opinione pubblica e con Guido Lenzi e Luciano Monzali ha curato il volume “Carissimi amici”. La diplomazia parallela di Roberto Ducci (1970-1975) (Aracne, 2020). Fa parte della redazione de Il Pensiero Storico. Rivista internazionale di storia delle idee (Aracne)


Vincenzo Vaccarella